Pigiami uomo, l’indumento più sottovalutato dal tuo lui.

Eccolo lì sul divano che indossa una vecchia tuta e quella t-shirt ormai slargata dal tempo.

Non lo sopporti più a vederlo con la solita tenuta, vero?

Vuoi sapere perché il tuo uomo non mette piede in un negozio di intimo per comprarsi un semplicissimo pigiama da uomo?

Di certo un motivo è perché…

Non è un appassionato di pigiami uomo!

…non dà sufficiente importanza a questo indumento, non gli importa nulla di cosa indossare a letto.

Pensa semplicemente che tanto non lo vedrà nessuno, per cui cosa importa?

Sbagliato! perché lo vedi sempre tu e a te vederlo così trasandato non va per niente.

Altro motivo è il suo rifiuto per andare in un negozio e scegliere un pigiama. Un po’ per pigrizia, probabilmente, un po’ perché potrebbe naufragare facilmente nel mare dei pigiami uomo.

Infatti un altro motivo per cui non compra un pigiama è perché a lui li ha sempre comprati sua madre e gli ha sempre comprato dei pigiami assolutamente improponibili.

Per questo crede che non esista altro all’infuori del pigiama felpato col trenino sul petto. Terrificante!

Poi non parliamo del suo pigiama estivo, cioè nessuno, perché dice che ha caldo e indossa solo canottiera e slip. Che amarezza!

Sì ma adesso è arrivato il momento che tu lo prenda per mano e gli dica dritto in faccia quello che pensi e cioè Comprati dei pigiami uomo!

Prendi in mano la situazione tu.

Certo innanzitutto potresti accompagnarlo ad acquistare qualche pigiama, ma tanto per cominciare inizia dal regalargliene uno, così capirà che ne esistono di belli e comodi.

 

Quale tipo di pigiama comprare?

Prima di acquistare un pigiama,  sarà importante capire qual è quello che fa per il tuo lui.

A seconda del suo fisico c’è un pigiama che meglio risalterà il suo corpo e che di conseguenza lo farà stare a suo agio.

La scelta del pigiama è molto importante perché ci dimentichiamo che è un indumento che indosseremo per buona parte della nostra vita.

Già solo se lo indossi per dormire, lo terrai per circa 8 ore che sono ben un terzo della nostra giornata.

Comunque vediamo qual è quello che fa per il tuo partner.

Cominciamo con lo scegliere il tessuto più adatto.

D’inverno prediligi ovviamente tessuti caldi come la flanella o la lana, mentre d’estate spazio a cotone, satin o seta.

Ricorda che oltre a questi tessuti puoi anche trovare materiali sintetici come poliestere, pile o lycra ad esempio.

Se proprio lo vuoi coccolare allora scegli per lui un cotone popeline, cioè un cotone a costine morbide e lucide. Non vedrai l’ora di dormirgli addosso.

Una volta scelto il tessuto più adatto, occorre decidere quale tipo di pigiama scegliere.

La scelta è tra il classico due pezzi o l’ultima tendenza del momento per noi italiani che è il pigiama ad un unico pezzo.

Il pigiama intero tra i pigiami uomo, è qualcosa di nuovo per noi italiani, importato da abitudini degli Americani e dei Giapponesi.

Un vantaggio è la maggior protezione dal freddo per i più sensibili, perché, diversamente dal due pezzi, la maglia non tende a salire e a lasciare scoperta la parte inferiore del busto.

Da noi ancora non ha fatto breccia nei cuori dei maschi italiani, ma pian piano il suo uso si sta sempre più diffondendo. Quanto meno può essere una variazione rispetto al solito pigiama composto da due parti.

Fai attenzione che le taglie dei modelli provenienti dall’oriente sono leggermente più piccole rispetto a quelle dei modelli europei e americani.

Per quanto riguarda il due pezzi possiamo variare molto.

Ad esempio per la parte alta puoi scegliere modelli abbottonati stile camicia con i revére, cioè i risvolti del bavero, un tipo di pigiama classico per un uomo più elegante.

Se il tuo lui invece è più sportivo allora punta su qualcosa tipo tuta, morbido, con polsini stretti e pantalone elasticizzato sulle caviglie.

Sulla vita puoi optare o per l’elasticizzato o per modelli con coulisse, cioè il cordoncino per regolare la chiusura in vita.

Se il tuo uomo ha le spalle larghe vanno bene maglie aderenti, ma con colori scuri, altrimenti il pigiama chiaro tenderebbe ad allargarlo di più.

Se invece non ha spalle larghe ma la pancetta opta per righe orizzontali sopra, su una maglia con maniche lunghe non troppo stretta e pantaloni un po’ larghi.

La pancia è più pronunciata? Allora scegli delle righe verticali per slanciarlo e maglia e pantaloni larghi.

Per un uomo magro, ma ben proporzionato, puoi spaziare sui modelli che più preferisci e le righe come le vuoi tu, mentre quello magrissimo ed esile, ma basso, allora spazio alle righe verticali.

Diversamente per un uomo esile, ma alto, ovviamente righe orizzontali. Per entrambi colori chiari che tendono ad accrescere la figura.

Dimmi la verità, già ti sei immaginata il tuo uomo con uno dei pigiami che ti ho appena suggerito vero?

Fagli capire quanto sia importante per te e poi pian piano anche lui si renderà conto di quanto faccia tutta la differenza del mondo un pigiama carino e confortevole.

Almeno se dovesse venire qualcuno inaspettatamente non lo troverà con la sua tenuta notturna logora e triste, non trovi?

Anzi se dovesse succedere sarebbe il caso che avesse anche una bella vestaglia da uomo, ma di questo ne parliamo in quest’altro post.

Fammi sapere com’è andata  e se proprio non sei riuscita nell’impresa, allora mandalo da me ci penserò io a sistemare la sua tenuta per la notte.

Poi stai sicura che ti potrà solo che ringraziare.

Allora aspetto un tuo commento qui sotto e a presto.

Alessandra

Categorie: Uomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *